Barkyn Logo
  • Veterinaria
  • Crocchette
  • Barkyn Italia
BlogSalute

Malattie gengivali nei cani

Oggi scopriremo insieme le conseguenze sulle gengive dei cani di una non corrette igiene orale. Come possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe?

Aurora Busti

Aurora Busti

Veterinaria
2 min di lettura

Il meglio per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa e veterinario online 24/7

-15%

al 1° ordine
Inizia ora
Inizia ora

La bocca, sia degli uomini che dei cani, è la parte del corpo più ricca di batteri per questo una non corretta igiene orale porta a varie problematiche a carico del cavo orale e non solo. I batteri con la saliva e i residui di cibo portano alla formazione della placca, la quale è la protagonista tra le cause di malattie gengivali.
Qui troverete le malattie più frequenti e infine scopriremo insieme come poterle evitare.

  • Gengivite

Con gengivite s’intende l’infiammazione delle gengive, di base è causata da batteri ed è sempre presente nelle bocche con un grande accumulo di placca. Possono avere anche causa autoimmune. La gengivite può portare anche alla perdita dei denti, infatti i cani affetti da questa patologia presenteranno gengive molto arrossate, doloranti ed è possibile vedere denti che si muovono.

  • Stomatite

Questa infiammazione riguarda tutta l’aerea mucosa della bocca (labbra, guance, lingua, palato) e non solo le gengive. Può presentarsi sia con un aumento della salivazione sia con una sua diminuzione, di solito associata ad una colorazione insolita delle gengive.

  • Forme neoplastiche o tumori della bocca

Ne esistono vari tipi e per questo danno sintomi differenti come per esempio: escrescenze, tumefazioni, modificazione della morfologia dentale o caduta dei denti.

Si tratta di tutte patologie che possono essere diagnosticate facilmente attraverso un’adeguata ispezione visiva della bocca. Per questo rivolgetevi al vostro veterinario quando notate difficoltà nel mangiare, nella prensione del cibo, nella masticazione, aumentata salivazione, colore differente delle gengive, sanguinamento delle gengive, alitosi. Non temporeggiate eccessivamente per evitare che la situazione peggiori, in alcuni casi quando il fastidio è grande e si ha dolore il cane smette anche di mangiare. Una volta diagnosticata la patologia in atto s’inizierà una terapia adeguata.

Ma cosa posso fare per evitare che si sviluppino queste patologie?

  • Abituare il cane a farsi spazzolare quotidianamente i denti, esistono tantissimi prodotti che fungono come da dentifricio e che aiutano a mantenere pulita la bocca, ma dovranno essere sempre associati all’azione meccanica di sfregamento per una resa massima.
  • Controlli periodici dal veterinario che potrà consigliarvi anche se effettuare una pulizia dei denti, rimuovendo così la placca ed evitando che questa possa far cadere i denti.
  • Scegliere alimenti di buona qualità, in questo modo si diminuisce la formazione della placca e il suo indurimento.
  • Offrire ai cani giochi e bastoncini per la masticazione che attraverso l’azione meccanica aiuteranno a mantenere una bocca pulita.

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn

Articolo successivo

Chevron Icon

CONDIVIDI SE TI È PIACIUTO!

Facebook IconTwitter IconChain Icon

I più popolari

Il miglior cibo per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa tua

Barkyn fornisce cibo adattato alle esigenze del tuo cane e un veterinario dedicato. Fai la prova ora!

Inizia ora
15%
Sconto sul 1° ordine

© Barkyn - Love for your dog 2020 Via Bergamo 43 00198 Roma

VisaCard Icon
MasterCard Icon
PaypalFooter Icon
  • Aiuto
  • Opportunità
  • Privacy
  • Shop