Barkyn Logo
  • Veterinaria
  • Crocchette
  • Chi siamo
BlogSalute

Tosse dei canili: che cos’è e come va trattata

La Tosse dei Canili è una sindrome respiratoria altamente contagiosa, a decorso acuto, caratterizzata da tosse e scolo oculo-nasale. Scopriamo qualcosa in più.

Alessia Troli

Alessia Troli

Veterinaria
2 min di lettura

Il meglio per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa e veterinario online 24/7

-15%

al 1° ordine
Inizia ora
Inizia ora

Quali sono le cause della tosse dei canili?

Si tratta di una tracheobronchite ad eziologia multifattoriale, cioè causata da più agenti infettivi. I principali virus coinvolti sono gli adenovirus, herpesvirus, reovirus, il virus della parainfluenza e del cimurro mentre fra le complicazione batteriche assumono un ruolo importante: Bordetella bronchiseptica, Streptococcus spp., Pasteurella spp. e Pseudomonas spp..

Come riconoscere la tosse dei canili?

La sintomatologia appare manifesta 3- 5 giorni dopo il contagio e la sua gravità varia a seconda del soggetto e del ceppo infettivo coinvolto. I primi sintomi sono tosse e in alcuni casi febbre associata a scolo nasale, oculare e starnuti. Alcuni soggetti possono presentare tosse acuta con produzione di catarro. In tal caso, potremmo vedere il nostro cane eliminare dalla bocca della densa schiuma biancastra, molto spesso confusa dal proprietario per vomito. Non è raro ricevere in ambulatorio clienti che riferiscono di vedere il proprio animale vomitare, per poi capire in sede di visita che il materiale espulso è esclusiva pertinenza di bronchi e trachea.

Trattamento farmacologico della tosse dei canili

Sebbene la sintomatologia può regredire spontaneamente, in alcuni casi il ricorso ad una terapia antibiotica è raccomandato per una rapida guarigione e per prevenire la comparsa di complicanze batteriche secondarie ben più gravi. Nelle prime fasi della malattia sarà opportuno somministrare anti-infiammatori, farmaci antitussivi o broncodilatatori allo scopo di alleviare la tosse.  Recenti studi hanno rivelato una possibile trasmissione di alcuni patogeni dalle vie aeree del cane a quelle dell’uomo, sarebbe dunque opportuno trattare tutti i cani con tosse, prima di farli venire a contatto con neonati, anziani e persone immunodepresse.

Come posso proteggere il mio cane dalla tosse dei canili?

  • Seguire un corretto piano vaccinale annuale.
  • Evitare i contatti con animali malati.
  • In caso di soggiorno in pensioni o partecipazioni a mostre canine/manifestazioni cinofile è vivamente consigliato effettuare un richiamo vaccinale per la Bordetella e per il virus della parainfluenza almeno 2 settimane prima dell’evento.
  • Contattare il proprio veterinario in caso di tosse e scolo oculo-nasale per riceve le cure appropriate alla situazione sanitaria del vostro cane.

Dott.ssa Alessia Troli
Medico Veterinario Barkyn

Articolo successivo

Chevron Icon

CONDIVIDI SE TI È PIACIUTO!

Facebook IconTwitter IconChain Icon

I più popolari

Il miglior cibo per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa tua

Barkyn fornisce cibo adattato alle esigenze del tuo cane e un veterinario dedicato. Fai la prova ora!

Inizia ora
15%
Sconto sul 1° ordine

© Barkyn - Love for your dog 2020 Via Bergamo 43 00198 Roma

VisaCard Icon
MasterCard Icon
PaypalFooter Icon
  • Aiuto
  • Opportunità
  • Privacy
  • Shop