Barkyn Logo
  • Veterinaria
  • Crocchette
  • Chi siamo
BlogSalute

Allergie al pelo del cane. Esistono razze ipoallergeniche?

L’allergia al pelo del cane ė piuttosto diffusa. Scopriamo insieme se esistono cani “ipoallergenici” che queste persone possono decidere di adottare.

Morena Cena

Morena Cena

Veterinaria
3 min di lettura

Il meglio per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa e veterinario online 24/7

-15%

al 1° ordine
Inizia ora
Inizia ora

Sintomi dell’allergia al pelo del cane

La sintomatologia può essere differente a seconda dei casi; più comunemente comprende problemi prevalentemente respiratori, dai più lievi quali tosse, starnuti e naso chiuso, ai più gravi quali rinite, respirazione difficoltosa fino a veri e propri attacchi asmatici. Talvolta i sintomi possono essere di altra natura come problemi cutanei (prurito, orticaria, dermatite) oppure oculari (lacrimazione eccessiva, congiuntivite). La sintomatologia può essere variabile anche nella sua comparsa: alcune persone si rivelano immediatamente allergiche mentre altre sviluppano il disturbo dopo diversi mesi o anni di convivenza con il cane. Qualunque sia la forma o la tempistica con cui l’allergia si manifesta, il meccanismo scatenante consiste sempre in una reazione di ipersensibilità del sistema immunitario quando quest’ultimo si trova esposto a determinati “allergeni”; addirittura sono stati identificati ben 6 allergeni veicolati dal cane:

  • Can F 1: allergene maggiormente secreto dalle ghiandole di von Ebner (sulla lingua del cane), appartiene alla famiglia delle lipocaline e viene depositato su pelo e pelle attraverso il leccamento. Resistente al calore e al lavaggio dell’animale, è responsabile della reattività allergica nel 44% dei pazienti allergici al cane. L’allergene in casa si deposita soprattutto sui pavimenti, sui mobili e nelle camere da letto.
  • Can F 2-6: sono riconosciuti da una percentuale che va dal 30 al 70% degli allergici ai cani. Prodotti dalle ghiandole, dalla saliva e dalla pelle degli animali, contribuiscono anch’essi alla reattività allergica ma in misura minore rispetto a Can f 1.

I cani “ipoallergenici”

Una persona allergica al pelo del cane non potrà quindi mai godere durante la sua vita della preziosa compagnia di un amico scodinzolante? La risposta è NO! Esistono infatti alcune razze di cani che per le loro peculiarità fisiche veicolano una minore se non addirittura nulla quantità di allergeni. In linea di massima si tratta di razze nude o a pelo molto corto,ma anche quelle a pelo lungo e pelo riccio possono essere d’aiuto in tal senso. Vediamo di citarne alcune:

  • American Hairless Terrier e Chinese Crested Dog: sono cani completamente o quasi completamente nudi e non producono forfora, per questo motivo sono altamente consigliati per chi ha una forma allergica piuttosto grave; ricordiamo però che, in quanto privi di pelo, devono essere protetti con una crema solare specifica in caso di esposizione diretta ai raggi UV.
  • Barbone di qualsiasi tagliaCane d’acqua Spagnolo e Portoghese: sono completamente privi di sottopelo e il loro mantello si rigenera in maniera continuativa senza periodi di muta e quindi di perdita del pelo; per questo motivo il loro pelo non si diffonde nell’ambiente e di conseguenza la quantità di allergeni veicolati è ridotta.
  • MalteseYorkshire TerrierShih Tzu: queste razze sono sì a mantello lungo ma non perdono pelo perciò anche in questo caso veicolano meno allergeni nell’ambiente.

Conclusione

Ci preme però sottolineare che il corpo umano reagisce in maniera differente nei confronti degli allergeni, perciò non è scientificamente dimostrato che tutte le razze ipoallergeniche siano adatte a tutte le persone allergiche al pelo del cane; può infatti capitare che una persona allergica manifesti comunque la sintomatologia (magari in forma più lieve) in presenza di un cane anallergico.

Per poter identificare l’allergene scatenante la sintomatologia e quindi impostare una corretta terapia e profilassi, è necessario procedere con dei test allergologici. Una volta effettuati tutti gli accertamenti del caso, il medico potrà quindi prescrivere una terapia farmacologia adeguata che, associata a determinate precauzioni e abitudini di vita, permetterà una serena e salutare convivenza tra una persona allergica e il suo amico a quattro zampe.

Dott.ssa Morena Cena
Medico Veterinario Barkyn

Articolo successivo

Chevron Icon

CONDIVIDI SE TI È PIACIUTO!

Facebook IconTwitter IconChain Icon

I più popolari

Il miglior cibo per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa tua

Barkyn fornisce cibo adattato alle esigenze del tuo cane e un veterinario dedicato. Fai la prova ora!

Inizia ora
15%
Sconto sul 1° ordine

© Barkyn - Love for your dog 2020 Via Bergamo 43 00198 Roma

VisaCard Icon
MasterCard Icon
PaypalFooter Icon
  • Aiuto
  • Opportunità
  • Privacy
  • Shop