• Home
  • ScopriChevron Icon
    • Opinioni
    • Veterinaria
    • Crocchette
    • Barkyn Italia
  • Blog
  • Community
  • Simulazione
BlogLifestyle

Devo cambiare paese. Cosa devo fare per portare il cane con me?

Lifestyle

Se si sta programmando un trasferimento verso un nuovo paese, al di fuori dei confini nazionali, è fondamentale organizzare il viaggio e i documenti richiesti con almeno 2 mesi di anticipo, se non vogliamo rischiare di incorrere in problematiche dell’ultima ora.

Quali documenti mi verranno richiesti?

Per viaggiare all’estero, devono essere rispettate le regole del paese di destinazione, motivo per cui prima di ogni viaggio dobbiamo espressamente rivolgerci ai Servizi Veterinari ASUR per richiedere la lista aggiornata degli obblighi da adempiere prima della partenza.
In linea generale i paesi esteri possono richiedere:
• iscrizione all’anagrafe canina,
• vaccino antirabbica,
• passaporto del cane,
• attestato di sverminazione

Iscrizione all’anagrafe canina

Teoricamente è la parte più semplice. Di fatti ogni cane legalmente detenuto in Italia è in automatico iscritto all’anagrafe canina, dal momento in cui il proprio veterinario impianta il microchip sottocutaneo al cucciolo.
Pertanto per ottenere l’iscrizione in anagarfe, il cane deve necessariamente avere il microchip.

Vaccino antirabbica

Anche se in Italia (eccetto le zone di confine) la rabbia sembra essere un problema legato al passato; onde evitare la nuova diffusione di questa temibile malattia in altri paesi, per poter espatriare un cane, vige l’obbligo di effettuate il vaccino antirabbica almeno 21 giorni prima della data di partenza. Questo intervallo di tempo è scientificamente considerato il tempo necessario all’organismo, per lo sviluppo di anticorpi protettivi. In base alle regole vigenti, alcuni paesi possono in aggiunta, richiedere la titolazione anticorpale per il virus della rabbia: un prelievo di sangue che attesti la reale presenza di anticorpi protettivi.

Passaporto

Questo documento dovrà accompagnare il cane durante ogni suo spostamento. Viene rilasciato dalle ASUR (Servizi Veterinari) competenti del territorio a seguito del vaccino antirabbica. All’interno del passaporto verranno annotate e certificate tutte le profilassi e i controlli effettuati dal proprio veterinario prima della partenza del cane.

Trattamenti antiparassitari

Ogni Paese può richiedere profilassi antiparassitarie più o meno restrittive, pertanto queste informazioni devono essere sempre richieste al Sevizio Veterinario di zona.
Le sverminazioni richieste possono essere eseguite all’interno di tempistiche precise, con date che variano da 2 a 5 giorni prima della partenza, in base alla destinazione. Le sverminazioni sono da considerarsi interne ed esterne e devono essere debitamente attestate dal timbro di un medico veterinario e dal numero di lotto del prodotto utilizzato.

Dott.ssa Alessia Troli
Medico Veterinario Barkyn

CONDIVIDI SE TI È PIACIUTO!

Facebook IconTwitter Icon

La nuova felicitá del tuo cane

Barkyn fornisce un'alimentazione adeguata e un costante controllo veterinario. Simula per te!

plans

Formulati dai veterinari, gli alimenti Barkyn sono a base di carne o pesce freschi, e contengono condroprotettori per rendere più forte il tuo cane. Approvati da più di 50 000 cani!

Barkyn

About

  • Home
  • Opinioni
  • Veterinaria
  • Crocchette
  • Blog
  • Community
  • Simulare

Seguici