• Veterinaria
  • Crocchette
  • Chi siamo
  • Shop
BlogSalute

Occhi rossi nei cani? Ecco cause e rimedi

Per alcune razze come Bulldog, Pechinese e Maltese il rossore agli occhi rappresenta uno dei sintomi più comuni, vediamo insieme quali possono essere le maggiori cause.

Alessia Troli

Alessia Troli

Veterinaria
2 min di lettura
Cibo sano consegnato a casa e veterinario online 24/7

Il meglio per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa e veterinario online 24/7

-25%

al 1° ordine
Inizia ora
Inizia ora

Occhi rossi nei cani: le cause

Gli occhi rossi nei cani possono essere dovuti a differenti problemi quali:

– Congiuntivite

Si tratta di un’infiammazione aspecifica della congiuntiva: una membrana che riveste l’occhio e l’interno delle palpebre. La congiuntivite può essere più facilmente riscontrabile nei casi di difetti anatomici, tipici di alcune razze come: gli occhi sporgenti, difetti delle palpebre, ma anche dalla presenza di agenti infettivi (batteri e virus) o nei casi di allergia.

– Ulcere corneali

Le ulcere corneali sono delle vere e proprie lesione sulla superficie esterna dell’occhio. Purtroppo tali lesioni non sono visibili a occhio nudo e necessitano di particolari colorazioni, al fine di essere individuate dal veterinario. Nella maggior parte dei casi sono situazioni molto dolorose, dove oltre al rossore oculare, comparirà anche l’ammiccamento dell’occhio, ossia il cane tenderà a non aprire l’occhio.

– Emorragie

Le emorragie sono in genere causate da forti traumi accidentali e possono presentarsi sotto varie forme e gravità (es. se presente il distacco della retina).

Cosa fare se il cane presenta occhi arrossati

Innanzitutto cercare di valutare la gravità del sintomo:
– il cane presenta grande fastidio oppure sembra non risentirne?
– gli occhi sono ben aperti o tende a socchiuderli per il fastidio?
– provare a notare la presenza di sporcizia, piccoli insetti o polvere all’interno del sacco congiuntivale.
In ogni caso è sempre preferibile irrorare l’occhio con qualche goccia di soluzione fisiologica al fine di allontanare eventuali residui di pulviscolo e dare sollievo al cane e nel frattempo contattare il proprio medico veterinario. Se necessario la soluzione fisiologica può essere sostituita da acqua minerale oppure da un infuso di camomilla o timo.

Quando andare dal veterinario?

Idealmente una visita dal proprio veterinario di fiducia è sempre raccomandabile alla comparsa dei primi sintomi. Tuttavia è vivamente consigliabile nei casi di persistenza del rossore per più ore, in caso di aggravamenti del sintomo oppure in casi di ammiccamento, abbondante scolo muco- purulento o siero emorragico. Una visita è altamente raccomandata anche nei casi di intenso prurito perioculare: se vediamo il nostro cane sfregare ripetutamente il muso su divani, mobili in genere o se peggio tende a grattarsi con l’ausilio delle zampe.

Dott.ssa Alessia Troli
Medico Veterinario Barkyn

I più popolari

7 errori più comuni dei proprietari di cani

7 errori più comuni dei proprietari di cani

Il miglior cibo per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa tua

Barkyn fornisce cibo adattato alle esigenze del tuo cane e un veterinario dedicato. Fai la prova ora!

Inizia ora
25%
Sconto sul 1° ordine
Cibo sano consegnato a casa tua

© Barkyn - Love for your dog 2020 Via Bergamo 43 00198 Roma

VisaCard Icon
MasterCard Icon
PaypalFooter Icon
  • Aiuto
  • Opportunità
  • Privacy
  • Shop