Barkyn Logo
  • Veterinaria
  • Crocchette
  • Chi siamo
  • Shop
BlogSalute

Enterite cane: sintomi e trattamento

Ogni cane, almeno una volta nella sua vita, è stato colpito da una forma più o meno grave di enterite. Di che cosa stiamo parlando? Lo scopriamo oggi.

2 min di lettura

Il meglio per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa e veterinario online 24/7

-15%

al 1° ordine
Inizia ora
Inizia ora

L’enterite canina è un’infiammazione intestinale molto diffusa. Può colpire i cani di qualsiasi età e razza. Questa patologia può risultare pericolosa nel caso il cane abbia un’eccessiva deplezione di fluidi ed elettroliti (sodio, potassio, bicarbonato) attraverso la diarrea o il vomito, che può provocare una diminuzione del volume del sangue e uno sbilanciamento idrosalino.

Sintomi

Il sintomo prevalente è indubbiamente la diarrea questo vuol dire che le deiezioni del cane si presentano in forma liquida o quasi totalmente liquida e l’animale soffrirà di vari episodi nell’arco della giornata. Questo stato ci indica che gli alimenti transitano troppo velocemente all’interno dell’intestino e quindi le sostanze nutritive e l’acqua non vengono assorbite e arrivano al retto in forma liquida.
Le principali cause sono:

Come altri sintomi, in base alla causa primaria dell’enterite si può avere: malassorbimento, dimagrimento, anemia, denutrizione, dolori e gonfiori addominali, inappetenza/anoressia, sangue nelle feci.
Quando oltre all’intestino viene coinvolto anche lo stomaco, facendo parte dello stesso apparato la cosa non è poi così infrequente, avremo anche: nausea e vomito.

Trattamento

La scelta e la tempestività d’azione dipendono dalla gravità della situazione. Si tratta di una patologia che debilita, nelle fasi acute, soprattutto i cuccioli e i cani anziani, quindi con questi soggetti si dovrà agire più velocemente e in maniera più decisa per evitare che il loro stato di salute peggiori. Quando già l’animale si presenta debilitato, a prescindere dall’età del soggetto, si dovrà intervenire subito con una fluidoterapia in vena, con la finalità di sostenere il cane e reintegrare tutti gli elettroliti e i liquidi che sta perdendo attraverso le scariche.
Oltre a questo il veterinario potrà decidere, nei casi in cui sia necessario, d’impostare una terapia con dell’antibiotico, con dei fermenti lattici e con farmaci astringenti delle feci.
Un po’ più complicata è la situazione quando ci si trova davanti a dei soggetti cronici in cui sarà necessario eseguire maggiori accertamenti, come ad esempio: analisi del sangue, ecografia addominale, radiografia addominale o addirittura gastroduodenoscopia e/o colonscopia. Questo per riuscire ad individuare la causa primaria del fastidio e trattarlo.

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn

Articolo successivo

Chevron Icon

CONDIVIDI SE TI È PIACIUTO!

Facebook IconTwitter IconChain Icon

I più popolari

Il miglior cibo per il tuo cane

Cibo sano consegnato a casa tua

Barkyn fornisce cibo adattato alle esigenze del tuo cane e un veterinario dedicato. Fai la prova ora!

Inizia ora
15%
Sconto sul 1° ordine

© Barkyn - Love for your dog 2020 Via Bergamo 43 00198 Roma

VisaCard Icon
MasterCard Icon
PaypalFooter Icon
  • Aiuto
  • Opportunità
  • Privacy
  • Shop