Bilirubina alta nel cane: cause, sintomi e conseguenze

Salute

Le analisi del sangue sono uno strumento fondamentale per valutare la salute del proprio cane e ovviamente a volte alcuni dei parametri potrebbero risultare alterati. Oggi nello specifico parleremo di bilirubina alta.

La bilirubina è un pigmento prodotto dalla degradazione dell’emoglobina, della mioglobina e degli enzimi. I macrofagi del fegato, della milza e del midollo osseo catturano i globuli rossi vecchi o anomali e trasformano l’emoglobina in bilirubina. Il fegato la rende idrosolubile e la elimina attraverso la bile grazie all’intestino. Quando i valori di bilirubina sono troppo alti, quindi, significa che il fegato non sta lavorando come dovrebbe, oppure che c’è un’ostruzione delle vie biliari e addirittura una rottura dei dotti.

Cause

Le cause principalmente possono essere di tre tipi:

  • cause pre-epatiche: l’aumentata produzione di bilirubina supera le capacità del fegato di coniugarla e di riversarla nella bile, possibili cause: anemia emolitica, anemia emolitica immunomediata, arresto cardiaco;
  • cause epatiche: gli epatociti hanno delle disfunzioni che inibiscono la captazione e la coniugazione della bilirubina, possibili cause: epatite acuta da farmaci, da leptospira, epatite infettiva del cane, epatite cronica da rame, anticonvulsivanti, cirrosi, colangioepatite, tumori, setticemia, endotossiemia;
  • cause post-epatiche: c’è un’ostruzione delle vie biliari intra o extraepatiche oppure anche una rottura dei dotti biliari, possibili cause: rottura della colecisti, rottura del dotto biliare comune, pancreatite, carcinoma del pancreas, carcinoma biliare.

Sintomi

I sintomi che compaiono più comunemente sono:

  • ittero, colorazione giallastra di sclera e mucose;
  • vomito;
  • diarrea;
  • letargia;
  • dolori addominali;
  • inappetenza;
  • pallore;
  • urina e feci di colore arancione;
  • aumento della frequenza e del volume delle urine;
  • aumento della sete;
  • confusione mentale;
  • perdita di peso;
  • sanguinamento (nei cani con malattia epatica avanzata).

Conseguenze

Una volta capita la causa scatenante si provvederà a cercare di trattarla là dove possibile. Ovviamente la tempestività è un fattore spesso decisivo, ma purtroppo spesso ci si trova davanti a problematiche che non hanno soluzione semplice.

Per questo motivo è importante far controllare periodicamente con delle analisi del sangue il nostro amico a quattro zampe, col fine di scoprire tempestivamente queste situazioni e cominciarle a trattare.

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn